IL PUNTO SULL'OSPEDALE DI ANAGNI

                    COMUNICATO  STAMPA DEL 7 FEBBRAIO 2017 

           DEL COMITATO “ SALVIAMO L’ OSPEDALE DI ANAGNI “

 

Per il Comitato “ Salviamo l’Ospedale di Anagni “, è necessario prendere atto della  situazione attuale della  struttura che, ridotta al funzionamento del Punto di primo intervento, del Reparto di nefrologia-emodialisi  e di alcuni servizi ambulatoriali e di diagnostica, esiste e resiste ancora.

L’anno iniziato registra l’ impegno costante del Comitato, affinché non venga  assolutamente  meno l’ attenzione alle  esigenze di assistenza di base dei cittadini di Anagni e dei paesi limitrofi, da parte dei responsabili politici, amministrativi e aziendali.

Raggiunto faticosamente un impegno  condiviso i  9  Sindaci dei Comuni  maggiormente interessati ai servizi sanitari di base e di emergenza della  struttura di Anagni,  nel mese di agosto, hanno approvato una Delibera da presentare  alla Regione Lazio, nella quale si chiede l’ attuazione di  quanto previsto dall’ Atto Aziendale del 2015, e nella  successiva  revisione del 2016, per l’ Ospedale di Anagni.

                           Che  fine  ha  fatto  questa  Delibera ?

C’ è poi da  aggiungere  quanto dichiarato  dal Commissario della ASL di Frosinone dott. Luigi Macchitella  per il ripristino dei  servizi necessari  a rispondere agli interventi di Pronto Soccorso: “.. è evidente che la rete ospedaliera, a mio avviso, andrebbe rivista. L' Ospedale di Anagni, ad esempio, se ripristinato, oggi potrebbe essere un' ottima soluzione.”

A questo punto si pone un interrogativo che esige una risposta seria e responsabile perché ci troviamo di fronte ad una contraddizione palese. Si assumono impegni per il rilancio della struttura di Anagni, per il rinnovo di alcuni  macchinari,  addirittura per l’acquisto di avanzatissima e costosissima strumentazione (tomosintesi per le mammografie),  si avviano lavori per l’ adeguamento  dei  locali alle  norme di sicurezza e per gli impianti per l’ ossigeno.

        A che  cosa debbono  servire  e  che  cosa si vuole realizzare ?

Si  annunciano anche iniziative  di politici locali,  ma….non si vedono fatti  e alle  ripetute e  precise domande non è stata mai data risposta.

Questo vuol dire che:

C’ è una indifferenza reale per il problema e una conseguente  scarsa o assente  volontà di affrontarlo, in primo   luogo dall’ Amministrazione cittadina.

C’è una effettiva, anche se non dichiarata, impotenza a rappresentare e tutelare le ragioni sacrosante del Diritto all’ Assistenza  sanitaria  di migliaia di persone.

Situazioni analoghe di altri ospedali nella  regione  sono state risolte grazie all’ impegno politico dei parlamentari del  territorio i quali, qui da noi, nonostante le continue richieste dei loro circoli di base (PD,Sel), continuano a disinteressarsi totalmente della  drammatica realtà di Anagni.

 Nel frattempo i medici del sindacato ANAO hanno denunciato l’ estrema difficoltà nella  gestione dei Pronto Soccorso e, il sindacato dei medici di base, il fallimento delle  Case della  Salute.

Ribadiamo che il potenziamento del Punto di Primo Intervento di Anagni alleggerirebbe di molto  il cronico affollamento del Pronto Soccorso di Frosinone, soprattutto per i codici bianchi, verdi e  gialli che potrebbero essere trattati adeguatamente nella nostra struttura.

Convocheremo a breve un’Assemblea pubblica per  informare i cittadini sulla  situazione e sulle responsabilità politiche che ostacolano le soluzioni possibili.

 

                                        Il Comitato  “ Salviamo l’ Ospedaledi Anagni  ”

 

Per info telefonare al  n.:  3930723990.

mail: info@dirittoallasalute.com.

Per aggiornamenti:

www.anagniviva.org

www.dirittoallasalute.com

http://anagniscuolafutura.blogspot.it/

 

Anagni, 7 febbraio 2017

 

 

SUCCESSIVAMENTE ALLA DIFFUSIONE DEL PRESENTE COMUNICATO E' STATA DIFFUSA LA NOTIZIA DI UN ULTERIORE RINVIO, A DATA DA DESTINARSI,  DELL'ANNUNCIATO INCONTRO TRA I SINDACI DELLA ZONA NORD DELLA PROVINCIA  DI FROSINONE E IL COMMISSARIO MACCHITELLA RIGUARDO ALLE SORTI DELL'OSPEDALE DI ANAGNI. 

QUINDI E' STATO DIFFUSO DALL'UFFICIO STAMPA DEL SINDACO DI ANAGNI IL SEGUENTE COMUNICATO:

Da Rossella RoRo Rossi:

 Risponde tempestivamente il sindaco Fausto Bassetta in replica alle dichiarazioni del comitato “Salviamo l'ospedale di Anagni”
 

<Sono sorpreso dal comunicato diffuso dal comitato “Salviamo l'ospedale di Anagni” in cui si parla di indifferenza dell'amministrazione comunale. Sorpreso perchè tali dichiarazioni arrivano a neanche due settimane dall'incontro, da loro richiesto, che ho avuto con sindacati, associazioni e lo stesso comitato, nel corso del quale tutti sono stati aggiornati sulla situazione del presidio sanitario e con i quali abbiamo concordato un percorso per rilanciare con forza la struttura.

 

Insieme abbiamo anche deciso l'incontro tra i Sindaci dell'area nord e il commissario straordinario della Asl, Luigi Macchitella, che è imminente dopo un rinvio per impegni dello stesso manager, al quale rappresentare l'urgenza di attuare quanto inserito nell'Atto aziendale per il presidio anagnino.

Evidentemente il chiarimento non è stato sufficiente, pertanto sono pronto ad incontrare di nuovo le associazioni...>

 

 

 

Contatti

Tel.: 3930723990 - Fax: 0775.779049

E-mail: info@dirittoallasalute.com

Sede

Piazza Innocenzo III

03012 Anagni (FR)

Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.